<_div> <_div id="text_body">

Si è svolta a Roma lo scorso 9 novembre presso l'hotel Barceló Aran Mantegna la prova italiana del "Receptionist of the year", il cui vincitore rappresenterà il Bel Paese alla finale del David Campbell Trophy del prossimo gennaio 2013.

A valutare i candidati una giuria composta dai vertici delle strutture alberghiere: da Andrea Pinchetti (Crowne Plaza), a Luca Rombi (Hotel Lunetta), a Donato Formica (Best Western), a Amalia Mihuta (vincitrice della scorsa edizione) e come "outsider" è stato scelto il direttore di MP News Nicola Liguori.

Durante la giornata sono stati attentamente selezionati 11 receptionist rappresentativi di varie catene alberghiere dallo Sheraton Golf Parco dè Medici, al Melia Roma Aurelia Antica, al Barceló Aran Mantegna, al Nh Lingotto Tech.

La prova affrontata in inglese dai receptionist consisteva in due parti: la prima con una presentazione del candidato alla quale succedevano delle domande dei giurati (da come si pensa di usare questa esperienza, ai metodi di convincimento a far scegliere il loro albergo piuttosto che un altro, a come si possono massimizzare i costi fino all'influenza dei social network nella vita lavorativa); la seconda pratica, effettuata al desk dove i receptionist svolgono il loro lavoro abitualmente, simulando due vere e proprie situazioni critiche (riuscita grazie alla professionalità di Massimo Valentini di Hotel St.Peter a Roma e Adriano Pecoraro di Villa San Michele a Firenze).

I candidati si sono dimostrati tutti molto professionali e pronti ad affrontare ogni situazione critica. A fine serata la giuria ha deciso dopo una lunga consultazione di assegnare il premio di Receptionist of the Year a Tiago Teles Lima Meira Macedo del Gran Melia Villa Agrippina che ha avuto il merito di aver soddisfatto pienamente e in tutte le parti le richieste della giuria.

Tiago Teles Lima Meira Macedo rappresenterà l'Italia nell'International Congress di Roma 2013 e si scontrerà con colleghi rappresentativi di ogni parte del mondo - dall'Australia, all'Austria, a Bali, alla Repubblica Ceca, alla Francia, alla Germania, alla Nuova Zelanda, alla Spagna, alla Svizzera - per cercare di ottenere e vincere, davanti a una giuria internazionale d'eccezione, il prestigioso "David Campbell trophy".

 L'iniziativa, organizzata dall'AICR - Amicale internationale des sous directeurs et chefs de réception des grand hotels - (sezione Italia), svoltasi nella modernissima struttura del Hotel Barceló Aran Mantegna rappresentata dal Front Office Manager Massimiliano Celestini, punta oltre che a migliorare la qualità professionale degli operatori alberghieri, anche a facilitare e rinforzare le relazioni professionali fra i membri facendo emergere e meglio conoscere l'importanza della loro professione; a mantenere un contatto permanente con tutte le sezioni estere già esistenti o da creare; e a organizzare meeting, convegni, seminari di formazione ed aggiornamento.

L'AICR Sezione Italia, grazie all'attenzione del suo Presidente Andrea Pinchetti e del Consiglio Direttivo (tra cui Giorgio Mostarda, Massimo Valentini e Massimiliano Celestini) mantiene alta l'attenzione sulla qualità del "Receptionist" nell'approccio con il cliente, oggi sempre più distratto e con poco tempo.

Senza considerare che i confronti e i giudizi sul personale e le strutture sono all'ordine del giorno. E l'AICR veglia anche su questo con una grande organizzazione, passione e un team impeccabile.

Per maggiori informazioni: www.aicr-italia.org

Per maggiori informazioni sul luogo dell'evento: www.barcelo.com